Tutte le tipologie di pentole: guida completa, caratteristiche, utilità, modelli e costi

Che tu sia uno chef pluristellato o che tu veda nel cibo solo un mezzo di sostentamento per la sopravvivenza del corpo, avrai pur sempre bisogno di una buona alleata nella tua cucina. Questa tua amica infallibile e performante è la pentola!

Ci sono davvero tante tipologie di pentole ed in questa guida completa avrai la possibilità di trovare quella più adatta alle tue esigenze per caratteristiche, utilità, modelli e costi.

 

Dimmi che gusti hai e ti dirò che pentola sei

In questa frase si cela una grande verità perché la corretta scelta di una pentola deve rispecchiare in tutto e per tutto quelli che sono i gusti e le abitudini della persona. Gli amanti della psicologia o della criminologia gioveranno dal leggere questo articolo.

È bene fare una precisazione. Le pentole sono una grande categoria di attrezzi da cucina che si può dividere in due gruppi: le casseruole e le padelle.

Prima di vedere nel dettaglio le varie tipologie di pentole, è giusto fare una piccola panoramica sui materiali di cui possono essere composte: da alluminio anodizzato oppure con rivestimento antiaderente per non far attaccare i cibi, da pietra ollare o lavica per cotture lente e sane o, infine, da ghisa per lunghe cotture.

Per l’acquisto della pentola sono da tenere in considerazione lo spessore e l’altezza. Maggiore è lo spessore e più saranno lente le cotture delle nostre pietanze e viceversa. L’altezza, invece, determinerà la versatilità dello strumento ed il suo utilizzo.

Le pentole si dividono in due grandi categorie: le casseruole e le padelle. Altezza, spessore e materiale determinano le caratteristiche di cottura

Il classico che non sfigura: la padella

Se cucini un po’ di tutto quello che ci vuole è una padella antiaderente oppure, ancora meglio, in pietra per evitare che i tuoi cibi si brucino. La padella classica è molto versatile perché adatta un po’ a tutti gli usi quindi, per chi non ha grandi pretese, è l’attrezzo ideale da avere in cucina.

Un altro punto a favore è il costo. Se ne trovano di svariati prezzi per accontentare tutte le tasche. Indicativamente ci si aggira tra i 10 ai 50 euro e si ha veramente l’imbarazzo della scelta.

ProContro
Vasti utilizzi da frittate a verdurePoca durata soprattutto se di scarsa qualità
Prezzo economicoLimitazioni per capacità di volume
Buona maneggevolezza

Esistono anche altre varianti delle padelle. Lo sai che, ad esempio,  sono disponibili sul mercato quelle per cucinare le crêpes, la pizza o persino i waffle?

Non ci credi? Te le mostro subito.

Voilà le crêpes!

Una volta nella vita tutti abbiamo provato a fare le crêpes con una normale padella. Non è impossibile ma il più delle volte si ha difficoltà nel girarle come una frit… ops, crêpes! I bordi troppo alti rendono questa operazione un po’ ostica quindi, se sei appassionato di crêpes o crespelle, facilitati la vita con una padella idonea.

Possono essere addirittura esenti da borsi ma bisogna avere una certa dimestichezza, soprattutto nel versare il quantitativo giusto di liquido, altrimenti si rischia di fare dei disastri.

L’utilizzo di questa padella è limitata soltanto a questa categoria di cibi e poco più.

I prezzi di vendita sono davvero economici. Basti pensare che con soli 20 euro ce se ne può portare a casa una di buona qualità.

ProContro
Bordi bassi o inesistenti per una buona maneggevolezzaApplicazione solo per pochi cibi
Prezzo di acquisto economico

Voglia di pizza? Con la padella addio forno

Se soffri il caldo e non hai neanche la ben minima voglia di accendere il forno soprattutto in estate ma non vuoi rinunciare ad una bella pizza, la puoi preparare anche in tabella.

Per i più tradizionalisti sarà un abominio ma la praticità di cuocere una pizza in padella è impareggiabile! Ovviamente bisogna impratichirsi con questo nuovo tipo di cottura ma il gusto cambia davvero di poco.

La peculiarità di questo strumento è che, grazie al suo spessore, permette di raggiungere le temperature alte che servono all’impasto per cuocere in maniera rapida ed uniforme. Per questo motivo, il rischio di bruciare la pizza è davvero basso.

Non esiste da tanti anni la padella per pizza ma sta riscuotendo un discreto successo soprattutto tra chi ha necessità di velocizzare la preparazione e la cottura.

Il prezzo, anche in questo caso, seppur sia una novità, è abbordabilissimo e ruota intorno tra i 25 ed i 50 euro.

ProContro
Cottura uniformeUtilizzo solo per pizza o cibi vhe necessitano di una cottura veloce ad alte temperature
Basso rischio di bruciare la pizza

Waffle dolci e fragranti anche in padella

I waffle vengono preparati solitamente sulla piastra specifica ma è comparsa nel nostro bel paese la padella per waffle.

Per chi non lo sapesse, il waffle è un dolce tipico dei paesi nordici caratterizzato da una forma a “nido d’ape” e possono essere guarniti in vari modi dallo sciroppo d’acero al miele o alla glassa al cioccolato. Sono assolutamente da provare!

La padella, proprio come la piastra, è dotata del reticolo che conferisce ai waffle la loro forma e può essere a due lembi.

È l’attrezzo ideale per chi ama preparare merende o colazioni divertenti portando un po’ di nordicità in casa. I bambini, e non solo, andranno matti per i waffle che preparerete!

Parliamo di prezzi: con la padella andrete a risparmiare molto invece che investire troppo in una piastra, specialmente, se avete intenzione di cucinare waffle non troppo spesso. Se comparati i risultati di cottura di una padella o di una piastra sono praticamente identici, anzi, con la piastra si rischia di non prestare attenzione ai tempi di cottura e, di conseguenza, di bruciare i waffle.

Il prezzo per una buona padella per waffle costa circa 25 euro.

ProContro
Cucina perfettamente i waffle come con la piastraPer waffle solamente
Prezzo economico

Ragù e stufato con la casseruola sarà soddisfatto  il palato

La casseruola è ciò che comunemente chiamiamo anche pentola. Rispetto alla sua sorella padella ha i bordi molto più alti e può essere dotata di due manici.

Questa sua conformazione non la rende adatta a cucinare una bella frittata ma, piuttosto, si presta ottimamente a sughi, arrosti o zuppe. Il difetto principale che si possono riscontrare sono la poca maneggevolezza ed il peso, soprattutto se fatte in acciaio o ghisa.

Il prezzo varia dai 15 ai 70 euro.

ProContro
Ottima per volumi importantiPesantezza
Eccellente per le lunghe cottureScarsa maneggevolezza

Pentola a pressione e farai un figurone

Vuoi cotture sane e con tempi dimezzati? Meglio indirizzarsi sulla scelta di una pentola a pressione. Il suo sistema permette ai cibo di cuocere in minor tempo e ottenere una cottura al vapore senza deteriorare gli aspetti nutritivi della pietanza.

È da far presente che non tutti gli alimenti sono adatti a questa preparazione, infatti, la scelta è limitata a cereali, legumi, patate o carni dalle cotture lunghe.

In questo caso i prezzi sono più alti rispetto alle categorie di pentole viste in precedenza per la sofisticatezza di questo strumento. I test apportati ed i materiali usati per garantire la giusta sicurezza sono i marcatori che determinano l’aumento dei costi.

Il prezzo si aggira tra i 90 ed i 200 euro.

ProContro
Cotture dimezzate e sanePrezzi medio alti
Proprietà nutritive invariateLimitatezza dei cibi

Wok per essenze d’oriente

Dalla lontana Cina anche in Italia è comparso il Wok. Non si può definire nè una padella nè una casseruola ma un ibrido dei due.

La sua forma particolare garantisce una cottura molto sana che permette, con la sola aggiunta di una parte liquida, di ottenere cibi cotti al vapore mantenendo intatte le proprietà nutritive. Il Wok necessita di pulizia solo se fredda e cotture sempre “bagnate” perché si rischia facilmente di renderla inefficiente.

I prezzi col passare degli anni sono andati a diminuire, rendendo più accessibile il Wok a tutti e parliamo attualmente di cifre che vanno dai 20 ai 100 euro.

ProContro
Cottura al vaporeAttenzione nella manutenzione
Cibi sani senza sostanze tossiche da cotturaCottura bagnata

Nata nel 1994 a Genova ed ho conseguito studi scientifici anche se la principale passione è sempre stata l’arte in ogni sua forma. Scoperta la passione e le doti per la scrittura, decido di mettermi in proprio e lavorare come articolista freelance, oltre ad occuparmi di campagne pubblicitarie ed organizzazioni di eventi.

Back to top
menu
miglioripentole.it