Come si usano le pentole con scolapasta? Guida e consigli

Scolare la pasta è un gesto che in molti svolgono quotidianamente in cucina. A volte, tuttavia, si può incorrere in alcuni imprevisti, con l’acqua di cottura che sporca il piano cottura oppure che brucia a contatto con la pelle. Inconvenienti che possono facilmente essere risolti tramite l’utilizzo di una pentola con scolapasta incorporato, detta anche pastaiola.

Una pastaiola è un tipo di pentola utile a ricoprire una moltitudine di funzioni in cucina. Essa è infatti di in grado di portare ad ebollizione l’acqua, cuocere, scolare e spadellare la pasta senza cambiare utensile. Lo scolapasta incorporato è infatti multifunzionale. Ciò permette di preparare la pietanza in totale sicurezza, evitando ogni tipologia di inconveniente dettato dagli spostamenti tra il piano cottura ed il lavello e, dunque, anche che la pasta diventi scotta.
 

Come è formata e come si usa

Una pastaiola è una pentola, solitamente in acciaio inox, in cui è inserito un cestello forato per scolare la pasta. Questo è facilmente rimovibile tramite i due manici incorporati. Si tratta di un meccanismo semplice ma molto utile in cucina.

Per cuocere la pasta in una pentola con scolapasta incorporato basterà riempire la pentola con l’acqua per la cottura e versare la pasta. Quando è scaduto il tempo di cottura, in base al modello della pastaiola, dovremo sollevare lo scolapasta integrato e attendere che l’acqua coli nella pentola oppure ruotarlo in modo che fuoriesca.

Le tipologie di pentole con scolapasta incorporato

Esistono diverse tipologie di pentole con scolapasta incorporato. Una delle prime pastaiole entrate in commercio era composta da una classica pentola d’acciaio con uno scolapasta come coperchio. Si tratta di una alternativa poco maneggevole, in quanto impone al cuoco del momento di mettere sottosopra la pentola per riversarla sul lavello tenendo il coperchio ben fermo con le mani. Un movimento, dunque, poco pratico e funzionale, soprattutto per coloro che intendono evitare eventuali inconvenienti, come rovesciare accidentalmente la pietanza durante il trasporto o scottarsi.

Il prodotto precedentemente descritto, invece, è rappresentato dalla tradizionale pentola con cestello. Una opzione senza dubbio più confortevole. In questo caso lo scolapasta è già integrato nella pentola e va semplicemente alzato per permettere all’acqua in eccesso di cadere nella pentola. In altri modelli il cestello è invece saldo all’utensile ma ruotabile, dunque orientando la pentola nel lavello a centottanta grado l’acqua può facilmente fuoriuscire. Le due alternative possono entrambe essere utili in relazione all’utilizzo che possiamo successivamente fare dell’acqua di cottura.

Una terza alternativa è rappresentata dalle pentole a doppio cestello. Questo genere di utensile permette di cuocere due diversi formati di pasta utilizzando la medesima pentola e, soprattutto, il medesimo fornello, dunque evitando spreco di carburante. I due cestello hanno anche manici separati, così da far fronte a diversi tempi di cottura. Ma non è tutto. Nelle pentole a doppio cestello, infatti, è possibile anche cuocere contemporaneamente due alimenti diversi. Ad esempio, la pasta da un lato e il condimento dall’altro, come nel caso dei legumi, oppure un contorno come le verdure. Questo genere di utensili, proprio per la loro funzionalità, vengono utilizzati soprattutto nelle cucine dei ristoranti da chef professionisti, ma sono senza dubbio alla portata di tutti.

I migliori prodotti

Le pentole con scolapasta integrato più comode in cucina, come spiegato in precedenza, sono quelle a cestello. Per coloro che amano cucinare diversi cibi nello stesso momento, le pentole a doppio cestello sono una valida alternativa. Il consiglio è quello di acquistare pentole di qualità, per dimensioni e caratteristiche adatte alle proprie esigenze. Inoltre, sarà utile acquistare un utensile con coperchio già incorporato. In commercio ci sono tanti prodotti, di diverse fasce di prezzo e venduti da marchi affidabili, con cui potrete cucinare in sicurezza.


Nata nel 1998 a Palermo, laureata in Scienze delle comunicazioni per i media e le istituzioni con il massimo dei voti. La scrittura è sempre stata la mia più grande passione. Dallo sport alla cucina, nessun tema riesce a sfuggire alla mia penna. Oltre ad occuparmi di scrittura tra i miei hobby ci sono la fotografia ed il marketing.

Back to top
menu
miglioripentole.it