Come scegliere una pentola in base all’utilizzo che se ne deve fare? Guida alla scelta, modelli, marche, fasce di prezzo

Quando si parla di gastronomia, la cosiddetta ” arte della cucina“,  la prima cosa a cui pensiamo sono le modalità attraverso le quali i cibi, trasformandosi, prendono vita e forma  assumendo colori, odori e sapori differenti in base alle  procedure di preparazione cui sono sottoposti. Per garantire un risultato ottimale risulta essere di fondamentale importanza la scelta delle pentole le quali, in base all”utilizzo, si diversificano tra di loro per materiale, forma e funzionalità. In base a queste differenze che possono sembrare poco rilevanti ma che in realtà sono essenziali, gli alimenti contribuiscono a rendere migliore il nostro stile di vita e la nostra salute. Ma  scopriamo nel dettaglio come scegliere le pentole migliori e le loro caratteristiche in base all’utilizzo.
 

Materiali delle pentole

In commercio oggigiorno troviamo un’innumerevole quantità di pentole realizzate con disparati materiali come ghisa ,alluminio, rame, terracotta, acciaio,ferro. Questi materiali sono da tenere presenti nel momento in cui si decide di acquistare una pentola in quanto ognuno di essi ha una propria conducibilità termica e una modalità di uniformità del calore, elementi essenziali per una ottimale cottura dei cibi.

Molte delle pentole che troviamo in commercio sono realizzate con acciaio Inox inossidabile che anche garantendo un’eccellente resistenza nel tempo, ha scarsa conduttività termica. Per ovviare questo problema i maggiori produttori di pentole hanno ben pensato di ricoprire il fondo con uno strato di alluminio, il quale possiede delle caratteristiche di conducibilità termica molto più elevata rispetto all’acciaio.

L’alluminio è il materiale più utilizzato per la produzione di pentole, è un ottimo conduttore di calore in quanto si scalda velocemente e in modo uniforme. spesso presentano un rivestimento interno antiaderente atossico che permette una maggiore durata nel tempo, esaltando ttute le qualità dell’alluminio.Le pentole antiaderenti permettono di cucinare con facilità senza l’aggiunta di grassi questo perché  sono realizzate con alluminio e rivestite da politetrafluoroetilene (PTFE) meglio noto come “teflon” . Le pentole di alluminio sono maneggevoli, facili e veloci da pulire e hanno un costo ridotto garantendo un buon rapporto qualità-prezzo

Le pentole di rame rappresentano per i grandi chef la scelta migliore perché hanno un’elevata conducibilità termica che garantisce una cottura ottimale di ogni alimento. Esse però sono molto costose e necessitano di una costante manutenzione che non sempre può essere garantita all’interno delle mura domestiche.

La ghisa sembra essere uno die materiali migliori per la produzione di pentole. Pur avendo un difetto che la penalizza, il peso, ha in compenso molti pregi che la rendono eccellente per la produzione di pentole. Infatti le pentole in ghisa sono estremamente versatili, garantiscono un ottimo utilizzo su tutti i fornelli , trattengono egregiamente il calore distribuendolo in modo uniforme e omogeneo garantendo una cottura lenta e ottimale di ogni alimento.

La terracotta, che è un particolare tipo di ceramica è dunque un materiale non appartenente alla classe metallica, e per tale motivo si riscalda e rilascia il calore molto lentamente.  Essendo un materiale estremamente poroso, le pentole di terracotta trattengono gli odori anche per molto tempo. Sono indicate per tutte le cotture  costanti e lente che richiedono una fiamma bassa, come minestroni, zuppe e legumi.

Il ferro raggiunge velocemente temperature molto elevate mantenendole costanti e riducendo al minimo il rischio di bruciature dei cibi.  La sua principale caratteristica è quella di favorire la cosiddetta “Reazione di Maillard” meglio conosciuta come “caramellizazione” in particolare su cibi quali costate e carni al sangue.   Questo processo consente l’unione di zuccheri e proteine presenti sulla parte superficiale dei cibi formando la cosiddetta “crosticina” , solo se la temperatura è compresa tra i 140° e i 180°. Le pentole in ferro sono facilmente reperibili ad un costo non elevato, sono versatili in cucina e facili da pulire. La cosa molto importante di queste pentole è che non sono tossiche e non rilasciano sostanze tossiche durante la cottura. L’unica pecca di questo materiale è la predisposiozne alla ruggine. Per far fronte a questa problematica è importante una costante e meticolosa manutenzione.

Come scegliere la pentola adatta all’utilizzo

Le pentole si suddividono in : casseruole, padelle, tegami.  Ognuna di queste tipologie possiede delle caratteristiche fisiche che rendono la pentola adatta per un particolare utilizzo

Casseruole

La casseruola è una delle pentole più versatili in cucina per i suoi innumerevoli utilizzi : cottura di cibi a vapore, bolliture, rosolature.

Tipologie di casseruole

Casseruola alta cilindrica con due maniglie. Questa tipologia di casseruola è generalmente utilizzata per la preparazione di cibi in umido o di tutti quei cibi che cuociono con il proprio succo o l’aggiunta di pochi liquidi.

Casseruola bassa con due maniglie. Questa casseruola, essendo di dimensioni ridotte rispetto a quella alta ha una maggiore velocità di evaporazione quindi si presta meglio per le cotture veloci di risotti, spezzatini e secondi piatti di carne o pesce.

Casseruola con un solo manico. E’ la casseruola adatta per la preparazione di salse e creme.

Padelle

Le padelle sono uno strumento da cucina molto versatile per la preparazione e la cottura di diversi alimenti. Generalmente  la padella con i bordi alti e dritti è quella adatta per friggere i cibi, e il più delle volte presenta uno strato antiaderente . Invece la padella con i bordi più bassi e tendenzialmente ovali è adatta per mantecare e saltare i cibi.

Tegami

I tegami sono solitamente muniti di coperchio, sono di forma cilindrica e hanno un’altezza tale da garantire la cottura di cibi  anche di volume molto grande. Il coperchio mantiene garantisce l’umidità all’interno del tegame, contribuendo ad una cottura lenta e uniforme senza il rischio di perdere i nutrienti dei cibi all’interno.

Perchè è importante scegliere con cura le pentole?

La scelta delle pentole è di fondamentale importanza per le proprietà organolettiche che i cibi sprigionano in base alle modalità di cottura.  E’  il primo  passo per un’alimentazione corretta che rispetti e che mantenga intatte e inalterate le caratteristiche dei cibi che assumiamo.  Scegliere con criterio le pentole e utilizzarle nel migliore dei modi possibili  è un atto d’amore verso noi stessi  per salvaguardare la nostra salute assimilando dai cibi tutti i nutrienti di cui necessitiamo. Morale della favola: quando decidiamo di acquistare l’attrezzatura da cucina, e le pentole in particolare, prestiamo attenzione a tutte le caratteristiche che possiedono e cucinare sarà divertente, semplice e soprattutto salutare.


Provengo da una famiglia da sempre radicata all’idea di portare in tavola alimenti a km0 e di stagione. Con il passare degli anni ho iniziato a pormi delle domande a riguardo, e ho intrapreso un’attività di studio e ricerca circa la corretta alimentazione e l’adeguato utilizzo degli alimenti per raggiungere tale fine. Ho capito che l’amor proprio parte dall’attenzione che prestiamo al cibo e decisi anni fa di iniziare a scrivere di cucina salutare per contribuire ad arricchire chi come me nutre la profonda convinzione di poter trarre grandi benefici dagli alimenti che ogni giorno siamo portati a sottovalutare.

Back to top
menu
miglioripentole.it